Fujifilm X-S1

Perché puoi fidarti

- La Fujifilm X-S1 non è un normale superzoom. Ha un sensore da 12 megapixel, 2/3 pollici che è molto più grande di quello che normalmente troveresti in una fotocamera compatta per i principianti.

Per quanto l'X-S1 sia considerata una fotocamera 'compatta' - spesso descritta come una fotocamera 'bridge' o 'superzoom' - è tutt'altro che su piccola scala. In effetti assomiglia molto a una DSLR in termini di dimensioni complessive e layout, eppure riesce a spremere uno zoom ottico 26x da 24-624 mm (equiv.) che, sebbene di grandi dimensioni, è più piccolo e più adatto alla borsa di un configurazione DSLR completa.

Fantastico EVF

C'è molto di più che X-S1 mette in gioco per renderlo un acquisto interessante. Il mirino elettronico da 0,47 pollici, 100 per cento del campo visivo e 1,44 milioni di punti (o EVF in breve) cammina su tutte le offerte EVF di altri superzoom. E poi qualche. Il mirino stesso è molto più grande di quello che normalmente si trova in una fotocamera compatta, il che rende l'utilizzo molto più comodo. Fa molto per aumentare il profilo dell'X-S1 poiché l'EVF è simile a quello trovato nel Samsung NX11 o Nikon V1. L'EVF dell'X-S1 include anche una regolazione diottrica nel caso in cui non si abbiano gli occhi all'altezza dei graffi o si portino gli occhiali.





fujifilm x s1 immagine 6

Se preferisci utilizzare l'LCD posteriore della fotocamera, lo schermo da 3 pollici è montato su una staffa ideale per il lavoro al di sotto del livello degli occhi. Lo schermo può inclinarsi all'indietro in una certa misura per le riprese dall'alto, ma solo di 35 gradi circa.

Obiettivo zoom considerevole

Poi, ovviamente, c'è quella grande lente. Un superzoom non avrebbe un nome simile se non avesse uno zoom significativo come parte dell'elenco delle sue caratteristiche.



L'X-S1 non delude: il suo obiettivo zoom 26x da 24-624 mm f/2,8-5,6 (equivalente) è robusto, grazie a un barilotto di metallo, e si sente bene in mano. È rivestito con una finitura simile alla gomma con flange rialzate per una presa confortevole.

L'obiettivo è controllato ruotando manualmente il barilotto dello zoom, un'esperienza molto simile all'utilizzo di una reflex digitale. Verso il lato del corpo della fotocamera, sul retro del barilotto dell'obiettivo, c'è anche un anello di messa a fuoco manuale che è molto più grande dei precedenti modelli di superzoom Fujifilm.

Aggiungi la stabilizzazione dell'immagine basata sull'obiettivo e non c'è molto che questo obiettivo non possa fare. Otticamente ogni elemento è stato trattato con Super EBC multistrato, lo stesso rivestimento di alto livello che si trova negli obiettivi Fujinon di qualità broadcast. Fujifilm afferma che ciò ridurrà le immagini fantasma e i bagliori per una migliore qualità dell'immagine complessiva.



Messa a fuoco automatica

Metti al lavoro l'X-S1 ed è superiore a qualsiasi altro superzoom in circolazione. Ma non ci aspetteremmo di meno per il pesante cartellino del prezzo di £ 700. Tuttavia, non è un battitore DSLR per molte attività. Il suo autofocus a rilevamento di contrasto fa vergognare i sistemi DSLR per il lavoro di anteprima dal vivo (spesso chiamato 'live view') sullo schermo posteriore, ma il suo uso del mirino è uno specchio di questo e non un sistema di rilevamento di fase più capace (come da reflex digitale).

L'autofocus singolo dell'X-S1 è, senza dubbio, rapido nel trovare un soggetto. I 49 punti AF vengono utilizzati a pieno effetto o possono essere selezionati manualmente per una precisione millimetrica e per una messa a fuoco e una composizione più complesse. Anche la dimensione del punto AF può essere regolata da piccola a media.

fujifilm x s1 immagine 7

Per quanto tutto ciò sia, il teleobiettivo dello zoom non può tenere il passo in tutti gli scenari. Un certo numero di occasioni ha visto la fotocamera 'bloccarsi' e cessare di fornire un'anteprima dal vivo a tempo pieno, rendendo il tracciamento dei soggetti un po' complicato.

Anche l'autofocus continuo può essere una buona caratteristica, ma dipende da un singolo punto di messa a fuoco a forma incrociata che è al centro dell'inquadratura. La fotocamera funzionerà continuamente, ma è piuttosto lento spostarsi tra i piani focali e non assomiglia all'ipervelocità di qualcosa come la Sony A65, ad esempio.

E così l'X-S1 sembra una compatta truccata. È buono, funziona a meraviglia per molte situazioni, ma se è la velocità DSLR di alta qualità che stai cercando, allora l'X-S1 non può essere considerato un sostituto.

Se la messa a fuoco manuale è più tua, un interruttore sulla parte anteriore della fotocamera passa tra i tre tipi di messa a fuoco (singola, continua e manuale). Una lente d'ingrandimento digitale ingrandisce lo schermo a un livello del 100% per una messa a fuoco precisa, resa ancora più semplice dall'anello di messa a fuoco liscio come la seta. A volte i risultati sullo schermo 'saltano' tra i piani focali un po' troppo rapidamente, ma per il resto la messa a fuoco manuale è perfetta per lavori ravvicinati, scenari di natura morta, scatti notturni e altre scene.

Qualità dell'immagine: alti e bassi

Quando abbiamo recensito l'X10 (che condivide lo stesso sensore dell'X-S1) verso la fine del 2011 siamo rimasti, in generale, molto colpiti da ciò che poteva produrre il sensore da 2/3 pollici.

La profondità di campo ridotta è facilmente ottenibile, non da ultimo grazie a quel considerevole zoom. Agli angoli più ampi e alle portate più lunghe della gamma di zoom, la chiarezza complessiva è elevata e la distorsione non è mai eccessiva.

La sensibilità ISO standard dell'X-S1 va da ISO 100-3200, dopodiché le dimensioni dell'immagine si riducono e i file si riducono nel tentativo di contrastare l'elaborazione più impegnativa. ISO 4000-6400 è disponibile solo a 6 megapixel, mentre ISO 12.800 può essere catturato solo a 4 megapixel.

Safari su iPhone continua a bloccarsi
fujifilm x s1 immagine 13

Il nostro consiglio? Attenersi alle impostazioni standard. Poiché l'obiettivo scende a una luminosità f/5.6 al massimo 624 mm (equiv.), è probabile che le impostazioni ISO più elevate vengano utilizzate molto per beneficiare di una velocità dell'otturatore più elevata. Nessun altro superzoom è stato in grado di produrre scatti ISO 3200 con un tale successo prima, anche se non batterà né un sistema compatto né una DSLR con obiettivi equivalenti (e, dobbiamo ammetterlo, molto, molto più costosi).

Che è il vero punto: anche se l'X-S1 è un £ 700 da far venire l'acquolina in bocca, si trova piuttosto bene sul mercato. Sì, è più di una Nikon D5100, ma è molto più economica di una D5100 più Sigma 70-300mm o una combinazione di obiettivi simili. È ancora più conveniente di un gruppo di fotocamere compatte e per questo l'X-S1 merita elogi.

Tuttavia, (c'è sempre un ma, non c'è) c'è un problema in corso come sperimentato dall'X10: le luci speculari, cioè i punti bianchi delle fonti di luce o i riflessi luccicanti alla luce del sole, possono 'esplodere' in forme circolari che sono molto più grandi di quanto dovrebbero essere e, in alcune circostanze, diventano un'enorme distrazione.

Nella luce grigia e piatta dell'inverno del Regno Unito questo non è stato un problema per quasi tutti i nostri scatti di prova, ma lampadine esposte, macchie di luce solare sull'acqua e così via possono rivelare punti salienti di grandi dimensioni simili a sfere. Fuji afferma che è in arrivo una soluzione tramite firmware, anche se sospettiamo che migliorerà piuttosto che eliminare il problema.

Per una meno compatta questo potrebbe non essere un tale fastidio, ma per un modello da £ 700 con specifiche elevate non è uno degli X-S1, ehm, 'punti salienti' (ok, uno spettacolo scadente usare lo stesso scherzo due volte, ma è difficile resistere).

Verdetto

L'X-S1 è il re dei superzoom e sbaraglia la concorrenza. Tuttavia, a £ 700, è un investimento costoso. Ma un investimento è proprio come ci si sente: questo è un pezzo di ingegneria di qualità.

Ma non è senza colpa. Il sistema di messa a fuoco automatica è buono, ma può lasciare una sensazione di desiderio per qualcosa di ancora più capace, in particolare all'estremità del teleobiettivo della gamma di zoom e in modalità di messa a fuoco automatica continua. Anche la qualità dell'immagine è un'eco dell'X10: c'è quel problema di elaborazione in corso che può far sì che le luci speculari si trasformino in sfere bianche (che si riprenda Raw o JPEG, non importa).

Altrimenti siamo pieni di elogi: la qualità dell'immagine è impressionante e al di sopra dei suoi concorrenti, anche se la prossima volta vorremmo un'impostazione ISO 6400 a piena risoluzione. Un mirino elettronico decente è anche qualcosa per cui i superzoom hanno sempre desiderato e l'X-S1 colpisce nel segno con il suo mirino elettronico da 1,44 m.

Il cartellino del prezzo di £ 700 sarà una grande richiesta per molti, ma il sensore, il mirino, le parti metalliche nella costruzione e l'ottica di alto livello non saranno economici da produrre. E che alternativa c'è? Una Nikon J1 con 30-110 mm o una Panasonic Lumix GF3 con 100-300 mm costeranno entrambi molto di più e nessuno dei due offrirà un mirino. Pensaci in quella prospettiva e l'X-S1 vale ogni centesimo per l'utente giusto.

Articoli Interessanti